Strategie di Social Media Marketing: come crearle al meglio - 4potere Web agency Milano e Bergamo
Via Pizzo Coca 11/B 24124 Bergamo, BG
3428091261 Paolo
3288228922 Tiziano
info@4potere.it

Strategie di Social Media Marketing: come crearle al meglio

Strategie-social-media-marketing

Strategie di Social Media Marketing. Ci sono svariati approcci alle strategie da adottare. Un buon modo di iniziare è quello di farsi un’idea generale del prodotto, servizio che vogliamo promuovere, avendo anche una solida idea dell’azienda, delle sue ramificazioni e del suo modo di operare. In questo post ricapitoleremo brevemente alcune delle domande che dobbiamo farci quando cominciamo a “spingere” qualche contenuto sul web.

Strategie di Social Media Marketing: gli obiettivi

Prima di tutto, per ideare una buona campagna di comunicazione sui social network (ma le cose non cambiano molto anche per altri media), dobbiamo chiederci quali sono i nostri obiettivi. Vogliamo fidelizzare i clienti o trovarne di nuovi, magari tramite campagne mirate di Lead Generation? Oppure siamo interessanti a promuovere genericamente il brand?

Una possibilità potrebbe essere anche quella di assistere i clienti, quindi, come già fanno le compagnie telefoniche, aprire account dedicati al customer service. Un’altra variabile molto comune è quella di portare visite al nostro sito web. Oppure, caso non raro, un mix di tutte queste esigenze, tra e-commerce e visibilità.

Chi lavorerà alla nostra campagna

Una domanda essenziale che dovremo farci riguarda la creazione di un team dedicato ai social network. Se genericamente è nata la figura del social media manager, questo non significa assolutamente delegare ad una singola persona – che sovente non ha una conoscenza a 360 gradi dell’azienda e dei prodotti – la responsabilità di tutte le attività sui social network.

Si tratta di creare un team dinamico in costante relazione con il nostro social media manager. Tipicamente quest’ultimo lavorerà fianco a fiaco con l’ufficio marketing tradizionale (quando le competenze addirittura non sfumeranno l’una nell’altra), con il reparto delle vendite ( è il caso della Lead Generation), e in alcuni casi con il reparto HR o con la produzione. Sarà bene identificare in ciascun reparto aziendale, (o, nel caso di un’azienda dal personale ridotto, nelle singole professionalità multiple) dei responsabili che si interfaccino con la campagna di social media marketing.

Strategie di Social Media Marketing: segmentare l’audience

I social network, in alcuni casi, ci vengono grandemente in aiuto nel predisporre la nostra campagna. Facebook Ads, ad esempio, ha già tutto adeguatamente predisposto per individuare il target della nostra azione di marketing. Molto accurato anche Linkedin, la piattaforma forse migliore per la Lead Generation. Tramite gli annunci mirati, possiamo andare a mostrare i nostri messaggi a determinate fasce di età, possiamo discriminare per sesso, geografia, professione e interessi.

Gli strumenti automatici non ci esimono comunque dal tracciare, off line, un profilo esatto del nostro cliente tipo. Dobbiamo avere un’idea di chi potrebbe rivolgersi a noi, dei suoi bisogni, della lingua che usa, e molte altre variabili.

Strategie di Social Media Marketing: i contenuti

Poi bisognerà mediare tra quello che si vuole pubblicare e quello che si puo’ pubblicare. Bisognerà raccogliere il materiale che si intende postare, e fare una cernita per verificare tramite quali canali sarà possibile diffonderlo e condividerlo. Abbiamo molto materiale fotografico? Abbiamo materiale video? (O possiamo produrlo successivamente? Abbiamo redazionali, pezzi giornalistici, e qualcuno in grado di fornire con una certa regolarità degli aggiornamenti? Abbiamo ebook?

Stabilito questo, potremo decidere se spostarci su youtube o su di un sito aziendale dotato di blog. Se pubblicare foto da un ricco archivio, o se preferire dei post scritti. Anche se notoriamente le immagini sono essenziali. Generalmente, si utilizzano un mix di tecniche, dal blog, alle slide video, o a piccoli video, fino alla newsletter. Dipende tutto da fattori come la disponibilità e le necessità. Lo menzioniamo a questo punto, ma la comunicazione e il nostro messaggio devono evidenziare la peculiarità del nostro servizio, coi suoi punti di forza e cio’ che lo caratterizza rispetto alla concorrenza.

Considerazioni finali

Una volta stabiliti i punti precedenti, dovremo scegliere i social network dove postare i nostri contenuti. La scelta, molto ampia, include obbligatoriamente Facebook. Accanto a questo, potremo scegliere Youtube, Instagram, Google Plus, Linkedin, eccetera, stando ben attenti a quanto avviene su queste piattaforme in termini di audience. Abbiamo visto ad esempio come per certe fasce generazionali alcuni social siano sconsigliati. Si tratta, purtroppo e per fortuna, di un settore in continua evoluzione, che bisogna monitorare costantemente. Ma forti del nostro piccolo piano editoriale, potremo aggiustare di volta in volta le nostre strategie di Social Media Marketing.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *